mercoledì 4 dicembre 2013

MODERN FAMILY (5.05): quello che passa per cultura

 
 
Devo ammettere di essere un po’ – OK, tanto – infastidita dalla rappresentazione di quello che passa per sapere e cultura in Modern Family, una sit-com che apprezzo, di per sé. Alex Dumphy (Ariel Winter) è la secchiona di turno, molto studiosa e preparata, poco sociale e poco cool per questo, circondata da genitori che danno importanza sì allo studio, ma in modo relativo, e da un fratello e una sorella che da un punto di vista scolastico sono, al meglio, degli scansafatiche.
Alex è uno stereotipo, e sta bene anche che sia così, con le ossessioni della ragazzina tutta libri, imbranata socialmente e un po’ snob nei confronti di chi non va bene a scuola: ci sta tutto. Così come ci sta che i genitori siano preoccupati per la sua inettitudine in altri campi almeno quanto lo sono per quella della sorella in campo accademico.
Quello che mi infastidisce è che, ripetutamente, l’idea che passa di studio e cultura è di puro nozionismo trito: sapere solo tante cose sterili, in modo mnemonico. Con le sue uscite Alex sembra una persona intelligente e ghiotta di sapere tante cose – anche se non si capisce bene il perché, dato che, seppur tutta presa dai cuoi compiti e letture, non dimostra alcun piacere nel farlo - ma davvero ignorante. E tra l’altro, si reitera spesso il fraintendimento che intelligenza e cultura-e-istruzione siano la stessa cosa: si può essere molto intelligenti, ma ugualmente ignoranti come capre, e si può avere una buona scolarità e non essere particolarmente intelligenti (quanto meno entro certi limiti).  
Un recente episodio poi, “The Late Show” (5.05), scritto da Abraham Higginbotham,  è stato veramente avvilente. Alex fa da babysitter per la nipotina Lily (Aubrey Andreson-Emmons), la figlia adottiva degli zii Mitchel e Cam, e cerca di leggerle Piccole Donne. Comincia leggendo il famoso incipit in cui Jo borbotta che un Natale senza regali non è un vero Natale, e Lily, dopo che nemmeno le sono state lette due frasi in croce, le dice di smettere, che non le piace, e si offre di truccarla. Qualche scena dopo, vediamo Alex che procede nella lettura ad alta voce, mentre la piccola la pettina e le mette le forcine ai capelli. Dopo un po’ Alex dice “Fa schifo! Ci rinuncio”. E la bimba, contenta, squittisce: “Grazie a Dio! Vuoi vedere i capelli?

Non sono non ha fatto ridere, mi sono cadute le braccia. Non solo perché adoro Piccole Donne, ma per il senso della scena tutto. Questa sarebbe l’intellettuale del gruppo: andiamo bene.

2 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina